Weekend a Bucarest

Weekend a Bucarest

Primo Giorno:

Iniziate il vostro weekend a Bucarest con una passeggiata lungo Viale Kiseleff, il viale più importante della città, e raggiungete l’imponente Arco di Trionfo e la Piazza della Stampa Libera dove potete spostarvi a visitare il Museo del Contadino Romeno, in modo di andare alla scoperta delle antiche tradizioni locali, e Piazza degli Aviatorilor.

Da Piazza Victoria e dal Palazzo del Governo godrete di un ottimo panorama sulla fine della Calea Victoriei e sul Circolo Militare. Costeggiando le sponde del fiume Dambovita giungerete all’Opera Romena e alla statua del grande compositore romeno George Enescu. Infine, arrivate al Palazzo del Parlamento dove è possibile avere una guida italiana per visitare la Casa del Popolo voluta da Ceausescu.

Vicino al Palazzo del Parlamento si trova il Parco Cismigiu, ideale per un po’ di relax e per uno spuntino in uno dei suoi chioschi.

Nel pomeriggio raggiungete il centro storico di Bucarest, chiamato Corte Antica, costruita da Vlad Tepes, meglio conosciuto come il Conte Dracula. Da non perdere anche il palazzo Manuc e l’edifico neogotico Caru cu Bere, carro della birra. Nei negozi in via Victoriei o al Uniri Center in Piazza Unirii vi potete dedicare allo shopping e all’acquisto di piccoli souvenir.

In serata vi consigliamo di cenare in uno dei tanti ristoranti tipici di Bucarest per assaggiare le specialità gastronomiche romene, per ascoltare musica dal vivo e per ammirare danze tipiche.

Secondo Giorno

La mattina del secondo giorno del weekend a Bucarest, specialmente se c’è bel tempo, raggiungete il Parco Herastrau, a nord della città, dove fare un giro in barca e visitare il Museo del Villaggio o Museo Satului, il più grande parco etnografico d’Europa all’aperto.

Il pomeriggio, tornando a Bucarest percorrete la strada Calea Victoriei e ammirate il Museo della Musica George Enescu e il Palazzo di Cantacuzino.

Da non perdere anche l’Auditorium Ateneo Romano, uno dei simboli di Bucarest e sede dell’Orchestra Filarmonica George Enescu, il Museo Nazionale di Storia con la sua preziosa Sala del Tesoro e, infine, il Teatro Nazionale.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4 su 3 voti