Monastero di Moldovita

Tra i monasteri dipinti della Romania, da non perdere il bellissimo monastero di Moldovita, nella Regione Bucovina, nel nordest del Paese, dove si trovano gli affreschi esterni meglio conservati di queste architetture iscritte dall’Unesco tra i siti Patrimoni dell’Umanità.

Costruito per volere del principe Petru Rares nel 1532 e dipinto 5 anni dopo, il monastero è decorato con stupendi affreschi ispirati ad una poesia dedicata alla Vergine Maria e al suo intervento a protezione della città di Costantinopoli durante l’attacco persiano del 626 a. C.. Nel 1500 la minaccia ottomana era forte in Moldavia e in questo modo si voleva invocare lo stesso intervento divino.

Decorate principalmente in giallo ocra, rosso, verde e blu, le pareti del monastero di Moldovita, costruito nel bel mezzo della foresta, ospitano anche una rappresentazione della genealogia di Cristo.

La chiesa combina elementi bizantini e gotici e presenta un portico aperto, 3 absidi, una torre ottagonale, e una serie di piccole nicchie, ben 105, ciascuna dedicata ad un angelo. A pochi passi si trova un edificio a due piani al cui interno è ospitato il Museo del convento: ammirate gli arazzi realizzati con fili d’oro e d’argento, icone, libri liturgici e reperti archeologici.

Il complesso è custodito all’interno di una cinta muraria quadrangolare, fortificata con delle torri angolari.

Mappa

Alloggi Monastero di Moldovita

Cerchi un alloggio in zona Monastero di Moldovita?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Monastero di Moldovita
Mostrami i prezzi