Transilvania

La regione più iconica della Romania, e la più ricca di attrazioni turistiche. E' la Transilvania, resa nota da Bram Stoker e il suo Dracula.

La Transilvania è una Regione di rara bellezza e avvolta dal mistero ai piedi dei Carpazi, caratterizzata da un bellissimo paesaggio naturale e da alcune delle città medievali meglio conservate in Europa, come per esempio Brasov. Nella sua storia la Transilvania è stata abitata anche da Magiari, Tedeschi, Ebrei che vi hanno lasciato una forte eredità architettonica, culturale e gastronomica.

Sin dal Duecento i coloni sassoni hanno fortificato le loro città, conosciute con il nome di Siebenburgen: oltre a Brasov, seconda città per numero di abitanti della Romania, troviamo Sibiu, Sighisoara, Cluj Napoca, Bistrita, Sebes e Medias. Per secoli le mura, le torri e le chiese fortificate di queste città hanno protetto gli abitanti dalle invasioni dell’impero ottomano.

Tra i tanti castelli medievali nascosti tra le montagne e i boschi della Transilvania, il più famoso è sicuramente il Castello di Dracula, misterioso e suggestivo anche grazie alla sua architettura gotica, alle alte torri e alle mura bianche, costruito nel XV secolo in posizione dominante sul villaggio di Bran. Molto bello anche il castello di Corvinesti vicino a Hunedoara e la Fortezza di Rasnov costruita nel 1300 dai Cavalieri Teutonici.

In Transilvania inoltre si trovano i bellissimi paesi di Viscri, Calnic, Darjiu, Harman, Prejmer e Biertan, con chiese fortificate sassoni dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Infine, per gli amanti della natura e delle escursioni, il Parco Nazionale Retezat, al confine tra la Transilvania e l’Oltenia, e il Parco naturale dei Monti Apusei sono un’ottima occasione per ammirare alcune specie protette di animali e un ambiente naturale unico. Da non perdere la Grotta di Scărişoara dove si trova il più grande ghiacciaio sotterraneo del continente.

Banato e Crisana

Facente parti della Transilvania in epoche diverse della storia della Romania, le regioni storiche Banato e Crisana si trovano nella parte occidentale del Paese e sono due delle aree più ricche della nazione. Attraversate dal fiume Mures che separa la Crisana a nord, un ex territorio asburgico, dal Banato a sud, sono decisamente influenzate dalla cultura tedesca e dall’architettura Art Nouveau.

Da non perdere la città di Timisoara, conosciuta anche come la città giardino o Piccola Vienna, con le sue bellissime piazze, parchi e giardini, eleganti boutique, caffetterie, ristoranti e un’architettura secessionista, Arad con un’architettura che va dal barocco al neoclassico passando per una fortezza turca del 1550, e Oradea, una delle città più pittoresche della Romania occidentale, dove sono numerosi gli edifici in stile Sezession con le facciate riccamente decorate di rosa pallido, verde, blu e bianco.

Se volete rilassarvi tra terme e centri benessere recatevi a Baile Herculane mentre per gli amanti del trekking l’ideale sono le montagne Bihor, ricche di grotte e cascate, laghi, canyon e ghiacciai sotterranei.

In queste Regioni si trovano numerose imprese e industrie italiane, soprattutto venete.


Itinerario della Transilvania in dieci giorni

La Transilvania è probabilmente la Regione più affascinante della Romania, ricca di monumenti e avvolta in mille leggende: con questo itinerario di 10 giorni potete scoprire il meglio della regione e dei dintorni.

Volate all’aeroporto di Bucarest, soggiornate un paio di giorni nella capitale e noleggiate un’auto, scelta fondamentale per questo itinerario.

Partite per alla volta di Sinaia, la Perla dei Carpazi, e visitate il Castello di Peles, un capolavoro di architettura tedesca rinascimentale, e il più piccolo Castello Pelisor. Concludete la giornata raggiungendo Brasov, dove soggiornare 2 notti, e andate alla scoperta della città.

Il quinto giorno dirigetevi al villaggio di Bran, dove si trova il Castello di Dracula, e dopo pranzo spostatevi a Sighisoara, a due ore di macchina, città dichiarata sito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il mattino seguente sarà la volta del villaggio di Biertan e dell’antica roccaforte sassone di Sibiu, a 90 chilometri di distanza, dove soggiornare un paio di giorni.

L’ottavo giorno spingetevi a nord fino a Cluj Napoca, e il giorno dopo raggiungete Baia Mare, ottima base per esplorare in un paio di giorni la Regione del Maramures con i suoi pittoreschi villaggi, le chiese di legno e il Cimitero allegro, oppure proseguite il viaggio verso i Monasteri dipinti della Bucovina.

Approfondimenti

Tour dei Castelli

Tour dei Castelli

Tra le attrazioni turistiche più interessanti della Romania ci sono i suoi magnifici castelli. Ecco un itinerario che permette di scoprirli tutti.
Strada Transfăgărășan

Strada Transfăgărășan

La strada Transfagarasan è universalmente considerata una delle strade più belle d'Europa. Ecco come percorrerla, quando è aperta e i mesi migliori.