Oradea

Con il suo bel centro storico, Oradea è una meta davvero interessante. Tra le altre cose, si può visitare la più grande chiesa barocca della Romania.

Nella zona nordoccidentale della Romania, a pochi chilometri dal confine con l’Ungheria, si trova Oradea, una città della valle del fiume Crisu Repede. Oradea vanta un centro storico incantevole: due grandi piazze, piazza 1 Dicembre e piazza dell’Unione, il museo Tarii Crisurilor e la cattedrale romano-cattolica, la più grande chiesa barocca della Romania.

La cittadina è stata distrutta nel 1836 da un’incendio e il suo pittoresco aspetto, classico dell’Art Nouveau e dello stile architettonico austriaco, o secessionista, con le facciate decorate di rosa pallido, verde, bianco e azzurro, è dovuto all’accurata ricostruzione.

Nella sua storia Oradea è stata a lungo la residenza del Re di Ungheria Mattia Corvino e solamente nel dopoguerra è tornata a far parte della Romania. Se cercate qualche attimo di relax recatevi alle terme e centri benessere di Baile Felix, a pochi chilometri dal centro, dove vi attendono moderne strutture e sorgenti indicate per la cura dei problemi neurologici, dei reumatismi e dell’artrite. Baile Felix è la più grande località termale della Romania.

Cosa vedere a Oradea

A Oradea ci sono diverse cose da vedere, che sapranno interessare tutti i tipi di turisti, dagli amanti dell’arte agli appassionati d’architettura. Ecco quali sono le migliori, per non perdersene nemmeno una.

Chiesa della Luna

Piața Unirii 2, Oradea, Romania (Sito Web)

La chiesa della Luna, o Biserica cu Luna, è nota anche come cattedrale dell’assunzione della Vergine Maria, ed è la cattedrale ortodossa della città. La sua costruzione risale al periodo tra il 1784 e il 1790, e prende il suo nome da un meccanismo unico in Europa: un enorme orologio astronomico posizionato sul campanile, che mette in moto una sfera di un metro di diametro, avente la forma della luna, dipinta metà in nero e metà in oro. Questa sfera si muove in corrispondenza della rotazione della luna attorno alla terra, e mostra di giorno in giorno le diverse fasi lunari.

Cattedrale cattolica dell'Assunzione

Strada Corneliu Coposu nr. 2/A, Oradea 410469, Romania (Sito Web)

Nota come catedrala romano-catolică Adormirea Maicii Domnului in lingua romena, o informalmente come cattedrale basilica di Santa Maria, questa bella chiesa cristiano-cattolica fu costruita tra il 1752 e il 1780, costruita su progetto dell’architetto italiano Giovanni Battista Ricca, che si ispirò alla chiesa del Gesù di Roma. E’ situata nel piazzale antistante il palazzo del Vescovo.

Palazzo del Vescovo

Bulevardul Dacia 1-3, Oradea 410464, Romania

Il palazzo del vescovo, o Palatul Episcopale, fu completato nel 1770, ed è un imponente edificio a forma di U che presenta 3 piani, 100 camere affrescate, 365 finestre e una facciata con capitelli ionici.

Il palazzo è dal 1971 sede di un museo, chiamato Muzeul Ţării Crişurilor, che ospita oltre 400 mila pezzi tra reperti storici, archeologici, etnografici e oggetti d’arte, tutti appartenenti alla contea in cui si trova Oradea, la contea di Bihor. Tra tutte le sezioni del museo, quella etnografica mette in mostra una notevole esibizione di folklore della Transilvania, con costumi tradizionali, riproduzioni delle case dei contadini, e splendide uova di Pasqua colorate.

Il bel cortile di fronte all’ingresso principale racchiude un vasto parco, dove si possono ammirare statue di marmo e di bronzo che rappresentano le personalità che hanno fatto la storia di Oradea, e poco distante, la cattedrale cattolica dell’Assunzione.

Cetatea Oradea

Cetatea Oradea, Oradea 410100, Romania (Sito Web)

La fortezza di Oradea, o Cetatea Oradea in lingua locale, è una delle poche fortezze ancora oggi in uso, sebbene, ovviamente, non certo per scopi difensivi. Si narra che questa bella fortezza, con una doppia cerchia di bastioni a forma di stella a cinque punte, sia impossibile da espugnare a causa di una vasta rete di connessioni sotterranee con l’esterno. In caso di assedio, la rete idrica si sarebbe poi riempita con l’acqua termale proveniente dal fiume Peta.

Le prime tracce della fortezza di Oradea risalgono all’XI secolo, quando Re Ladislao I costruì un monastero fortificato sul suolo che, nel XIV secolo, ospitò per la prima volta l’imponente edificio difensivo che possiamo ammirare ancora oggi in tutto il suo splendore, e che è senza dubbio uno dei simboli assoluti della città. La Cittadella di Oradea oggi ospita numerose mostre d’arte e fiere dell’artigianato.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo.


Dove dormire a Oradea

Oradea è divisa in due dal corso del fiume Crisul Repede; nella parte nord si trova l’interessante piazza dedicata a Re Ferdinando, mentre a sud è possibile visitare la bella Piazza dell’Unità. Le due piazze rappresentano il fulcro del centro storico di Oradea, e sono collegate dall’elegante ponte dedicato a San Ladislao. Vien da sè che chi sceglie di dormire a Oradea dovrebbe soggiornare in questa zona, in quanto è qui che si trovano gran parte dei ristoranti, dei bar e dei locali notturni della città. Allo stesso modo, è possibile sfruttare numerosi servizi come banche, supermercati, e tanti negozi.

Scegliere un hotel a Oradea è facile, in quanto le strutture sono tutte dotate di buoni servizi, a prezzi decisamente bassi per chi è abituato a viaggiare in Europa occidentale. In alternativa, resta sempre possibile sfruttare i tanti appartamenti dati in affitto breve dagli abitanti del posto o le guesthouse, in modo di avere la possibilità di entrare completamente in contatto con la realtà locale.

Come arrivare a Oradea

Oradea è dotata di un piccolo aeroporto, dove però decollano soltanto una manciata di voli charter e un volo TAROM da e per Bucarest. Arrivare in aereo a Oradea senza fare scalo nella capitale è comunque possibile, dato che la città dista circa 80 chilometri dall’aeroporto di Debrecen, in Ungheria, collegato con l’Italia grazie a Wizz Air.

La sua vicinanza all’Ungheria rende Oradea anche relativamente vicina all’Italia per chi sceglie di arrivarci in auto: ci vogliono circa 13 ore da Milano e 15 da Roma, passando per Lubiana e Maribor in Slovenia, e Budapest e Debrecen in Ungheria. La tratta si compie anche in autobus, naturalmente i tempi si dilatano notevolmente poichè occorre mettere in conto le numerose fermate intermedie per raccogliere i passeggeri lungo il tragitto, e la velocità minore.

Infine, chi si trova già in Romania e vuole visitare Oradea, potrà raggiungerla attraverso le tre arterie di comunicazione principali che arrivano in città: l’autostrada 1, e le strade E79 e E671. Da Bucarest ci vogliono circa 8 ore e mezzo, da Iasi circa 9 ore, da Costanza oltre 10. Le città di una certa rilevanza più vicine sono invece Cluj-Napoca e Timisoara: da entrambe, Oradea dista circa 2 ore e mezzo.

Dove si trova Oradea

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni

Offerta -15%
Romania
23,50 €19,97 €
Acquista su Amazon
Offerta -36%
American Tourister
American Tourister Bon Air, Spinner Small Strict Bagaglio a Mano,...
109,90 €69,99 €
Acquista su Amazon
5 Cities
Ryanair 20L Dimensioni massime del bagaglio a mano da trasporto...
15,99 €
Acquista su Amazon
Offerta -14%
Anker
Powerbank 10000mAh Anker PowerCore 10000, Caricatore Portatile Ultra Compatta, Power...
21,99 €18,99 €
Acquista su Amazon